La Valle D'Aosta in TV

Testata giornalistica dedicata a cultura, tradizioni, territorio, eventi, enogastronomia e curiosità della VdA 

 

CI VEDONO IN CHIARO SULLE SEGUENTI EMITTENTI SATELLITARI E DIGITALI

 

TV Vallée - canale 15 digitale terrestre, in Valle d’Aosta, 24/24h

 

NordOvest 7 VdA - digitale terrestre, canale 113 in Piemonte

dalle 08,30 alle 10,00 - dalle 19,00 alle 20,30 o dalle 20,00 alle 21,30

 

Rete 7, digitale terrestre, canale 11 in Valle dAosta e Piemonte - 272 in Liguria - 293 in Lombardia e canale 212 in Toscana e Lazio

dalle 11,00 alle 12,00 e replica serale

 

People TV da satellite Hot-Bird, copertura Europa, Paesi del Mediterraneo, Emirati Arabi, Nord Africa, dalle 11,00 alle 12,00 e replica serale

 

in Italia, anche sul canale SKY 825 e canale 120 di Tivù Sat, lunedì, martedì, mercoledì, giovedì, venerdì e sabato dalle 11,00 alle 12,00 e replica serale

 

People Tv, digitale terrestre, canale 212 in Valle dAosta e canale 217 in Piemonte

dalle 11,00 alle 12,00 e replica serale

 

Copertura: Europa, Emirati Arabi, Paesi del Mediterraneo e Nord Africa, da satellite HOT-BIRD

Copertura nazionale piattaforma SKY e TIVU’ SAT

Copertura digitale terrestre Valle dAosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, Toscana, Lazio

Internet - Facebook - Youtube

TV VALLEE, CANALE 15 DIGITALE TERRESTRE

trasmette anche la diretta delle adunanze del Consiglio Regionale

 

 

 

 

News

STOP A FALSI IN NEGOZIATI CON AUSTRALIA

Dal parmesan perfect italiano al prosecco, dal vino annacquato al kit per salumi calabresi

L’Australia e la Nuova Zelanda sono tra i Paesi a maggiore diffusione delle imitazioni dei prodotti agroalimentari Made in Italy che gli ultimi accordi commerciali siglati dall’Unione Europea hanno paradossalmente legittimato. E’ quanto afferma la Coldiretti in riferimento al via libera dei 28 Paesi dell’Unione al mandato alla Commissione Ue perche' cominci i negoziati per accordi di libero scambio con Australia e Nuova Zelanda.

GOVERNO: COLDIRETTI, RIFORMA AGEA VALE 4 MLD DI FONDI UE

Una riforma di importanza strategica per l’Italia necessaria per semplificare le procedure e velocizzare i rapporti con le imprese agricole, con l’Agea che è responsabile di regolamentare un flusso di oltre 4 miliardi di euro annui di interventi previsti dalla Politica agricola comune dell’Unione Europea. E’ quanto afferma il Presidente della Coldiretti, Roberto Moncalvo nell’esprimere soddisfazione per l’approvazione da parte del Governo del decreto legislativo che disciplina la riorganizzazione dell’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (Agea) e ed i compiti degli Organismi pagatori regionali, nonché la ristrutturazione del sistema dei controlli svolti da Agecontrol.

Pagine